PROTOCOLLO PER FERMENTAZIONI MALOLATTICHE IN CONDIZIONI DIFFICILI


Per la buona riuscita della fermentazione malolattica in condizioni difficili (basso pH, elevato tenore alcolico) o per accelerare la fermentazione in condizioni normali, si raccomanda di preparare un pied de cuve secondo le indicazioni qui sotto riportate


Esempio per 100 hL di vino


1) Reidratare 4 dosi da 25 hL ciascuna di Enartis ML One (vini con contenuto alcolico < 14%, pH > 3,2) o Enartis ML Silver (vini con contenuto alcolico > 15%, pH > 3,1) come indicato nella scheda tecnica.
2) Preparare una miscela con
• 50 L acqua
• 50 L vino
• 1 kg Nutriferm ML
3) Se necessario portare il pH della miscela sopra pH > 3,3.
4) Inoculare la miscela così preparata con il batterio reidratato. Mantenere la temperature a 18-20°C.
5) Quando 1/2 – 2/3 dell’acido malico sono stati consumati, aggiungere al piede in fermentazione 2 hL di vino + 1 kg Nutriferm ML. Mantenere la temperatura a 18-20°C.
6) Quando 1/2 – 2/3 dell’acido malico sono stati consumati, usare il piede in fermentazione per inoculare i 97,5 hl di vino rimanenti. Mantenere la temperature a 18-20°C fino alla fine della fermentazione.